Incentivi ristrutturazione casa

guida agli incentivi per la ristrutturazione della casa

Le spese di ristrutturazione della propria abitazione possono oggi come oggi essere sostenuta con grande leggerezza e grande tranquillità perché buona parte delle spese di ristrutturazione possono essere detratte dalle tasse. In questo modo il costo dei lavori di ristrutturazione si abbassa notevolmente e noi possiamo così riuscire a rendere la nostra casa migliore sotto ogni punto di vista.

Ma non è tutto, è importante infatti sapere che sono previsti anche altri incentivi per tutti coloro che decidono di effettuare delle opere di manutenzione volte a rendere la propria abitazione migliore dal punto di vista energetico, incentivi addirittura ancora più intensi delle detrazioni offerte per tutte le altre tipologie di opere di ristrutturazione, perché?

Viviamo in un mondo in cui le problematiche ambientali sono sempre più pregnanti, un mondo che potrebbe ammalarsi gravemente se noi continuassimo a comportarci come abbiamo fatto sino ad oggi facendo aumentare cioè giorno dopo giorno le emissioni di anidride carbonica nell’aria, i rifiuti e l’inquinamento. Ci sono degli obiettivi specifici che tutti gli stati europei devono cercare di raggiungere per quanto riguarda queste problematiche, obiettivi che prevedono appunto l’abbassamento dell’inquinamento e delle emissioni.

Questi obiettivi non possono essere raggiunti solo puntando sulla mobilità sostenibile, è necessario che anche le nostre abitazioni siano giorno dopo giorno sempre più green. Le case di nuova realizzazione vengono infatti create proprio seguendo queste direttive e sono case quindi che ci aiutano ad ottenere un notevole risparmio energetico ma le vecchie abitazioni invece contribuiscono all’inquinamento in modo intenso e lo stato italiano spera che offrendo degli incentivi sia possibile spingere un numero sempre più elevato di persone a rendere queste abitazioni sempre più green.

Pensate che se le detrazioni Irpef arrivano al 36% le detrazioni per la riqualificazione energetica degli edifici arrivano addirittura al 55%, più quindi della metà delle spese che devono essere sostenute possono essere detratte dalle tasse. Si tratta di una percentuale davvero molto elevata che aiuta i cittadini ad essere più tranquilli nell’affrontare queste spese. Tra gli interventi di ristrutturazione per la riqualificazione energetica dobbiamo ricordare:

  • l’installazione di impianti volti a limitare l’utilizzo dei normali sistemi di riscaldamento
  • l’installazione di impianti a pannelli solari per la produzione di acqua calda
  • rinnovamento degli impianti di climatizzazione ed installazione di caldaie a condensazione
  • interventi su coperture, pavimenti, infissi per un migliore isolamento dell’edificio