Casa alla moda: tutte le tendenze del 2018!

Un casa alla moda è prerogativa di chi è appassionato di tendenze e di chi ama cambiare l’aspetto della propria casa in base alle novità del settore, al gusto personale e alle esigenze sempre mutevoli degli inquilini.

Vi sono delle cose in casa che rimangono sempre attuali, ma ogni anno si lanciano novità che possono cambiare le mode. Siamo al giro di boa del 2018 e vi sono tendenze anticipate ad inizio anno che si sono confermate ed altre che si sono affermate grazie alla creatività di designer ed esperti del settore

Le parole chiave dell’anno sono sicuramente vintage e sostenibilità. Gli utenti preferiscono donare alla casa un aspetto anticheggiante, curando i dettagli con materiali e stili d’altri tempi. La nascita poi di numerosi materiali biodegradabili o naturali per la creazione di complementi d’arredo, mobili e vernici non inquinanti ha scatenato una nuova sensibilità verso l’ambiente, che si esprime nella tendenza della casa ecosostenibile.

Vediamo insieme nel dettaglio le mode più apprezzate in questa prima parte dell’anno che sicuramente saranno le più richieste ancora per un po’.

Dominio del Rosso

Il colore che domina nel 2018 è in assoluto il rosso. Tonalità perfetta per dare alla casa energia e vitalità, si sceglie per ravvivare gli spazi soprattutto della zona giorno o regalare una nota pop all’immobile.

Un must have del 2018 sono poi i mobili rossi: in particolare in cucina, molti modelli sono ultracolorati, in un rosso laccato o opaco. Altra tendenza 2018 che ha assunto le tinte rosse sono i rivestimenti in velluto: divani e poltrone assumono uno stile anticheggiante, adatto ad una casa dallo stile classico, magari situata in campagna o in zone periferiche.

Il rosso è inoltre un colore che riscalda l’ambiente e lo “riempie”, è quindi perfetto quando si ha a disposizione tanto spazio.

Materiali Rinnovati

In un anno in cui domina l’eleganza e l’antico, ritrovano splendore materiali come l’ottone ed il marmo. Sono entrambi dei materiali piuttosto classici, che diventano nelle case moderne delle vere preziosità.

L’ottone è un materiale davvero molto particolare, che deve essere ben dosato in un’abitazione; il risultato però è assolutamente di gusto. Lo consigliamo per l’illuminazione in salotto o in camera, come accessorio in salone o complemento d’arredo in cucina e, per i più audaci, anche come tonalità per decorare ampie pareti o arricchire superfici più grandi.

Il marmo è invece il materiale ideale per la cucina ed il bagno, sebbene riscuota successo anche come piano d’appoggio per gli angoli bar o addirittura per arricchire pareti attrezzate. In cucina, si preferisce molto il bianco candido, al massimo leggermente venato; per il bagno invece ampio spazio anche al marmo scuro, che conferisce all’ambiente una maggiore intimità.

Il segreto nella scelta dei materiali sta nell’adoperarli in maniera insolita: le abitazioni contemporanee richiedono: fantasia, creatività e originalità, tenendo fede all’evoluzione tecnica e tecnologica del periodo storico in cui viviamo.

Arredamento Sostenibile

Negli ultimi anni l’attenzione all’ambiente e alla riduzione dei consumi ha conosciuto una forte impennata, sancendo un interesse crescente per la tutela e la salvaguardia del nostro ecosistema. L’arredamento si è adattato a questa crescente richiesta e ha sviluppato stili, forme e materiali sempre più ecologici, che rendono la casa un sistema perfettamente in linea con l’idea di una tutela del nostro futuro.

Di tendenza è l’arredamento creato con materiale di recupero come:

  • alluminio
  • sughero
  • oggetti da riciclo

e tutto ciò che creatività e fantasia possono realizzare. Il risultato in molti casi è elegante, sobrio e si adatta a molteplici situazioni abitative.

I materiali infatti sono talmente vari e duttili che possono abbellire un appartamento in città e una casa in campagna, un monolocale in centro e un immobile in periferia. L’arredamento ecosostenibile è inoltre perfetto anche per uffici e studi, che dimostrerebbero in questo modo una particolare cura verso il luogo in cui si abita e una propensione alle tecnologie più innovative, che si trasferisce in una maggiore sicurezza ed affidabilità per il cliente.

Anche in questo caso il consiglio è di lasciarsi andare alle idee che meglio rispecchiano i gusti personali e le esigenze che la casa deve rispettare.

Vintage Style

Sicuramente uno stile in voga da diversi anni, il vintage è diventato un punto di riferimento per l’arredamento. In ogni casa c’è sempre un angolo dai colori pastello che richiama epoche passate e che completa qualsiasi arredamento. Nel 2018 è diventato però un must per l’intera casa, con mobili, credenze, vecchie lampade che richiamano uno stile antico e molto sofisticato.

Il vintage, a differenza dello stile retrò, che solitamente è accuratamente legato ad una solo epoca precedente, ha la particolarità di creare con gusto combinazioni insolite, attraverso l’unione di colori e materiali diversi. Il legno ed il ferro battuto dominano in assoluto nel vintage, mentre per i colori si opta per nuance pastello e delicate. Nulla però vieta di optare per uno stile più anticheggiante che magari si rifà ad un’epoca specifica inserendo dei piccoli dettagli in “controtendenza”.

Tra gli ambienti che maggiormente hanno ceduto al fascino del vintage citiamo il bagno, che è diventato un luogo semplice e naturale, senza rinunciare al comfort essenziale per un luogo così intimo.

Flower Power

Altro elemento caro a questo 2018 sono i fiori, ritornati sulla cresta dell’onda anche per un rinnovato interesse per la carta da parati, della quale sono gli indiscussi protagonisti. Perfettamente adattabili a numerosi stili, tra cui il sopracitato vintage, il floreale è una fantasia che fa pensare alla Provenza ed in generale alla campagna, ma si adatta anche a stili più affini alla città. È perfetto per chi ama la natura e vuole riprodurla in casa, creando un effetto giardino molto particolare. Accanto a pareti, accessori e complementi d’arredo floreali, spesso si possono abbinare anche delle piante, rigorosamente reali, che oltre a completare il tema naturalistico donano alla casa profumo e salubrità.

Per questo consigliamo decorazioni con piante e fiori anche in bagno: in tal modo l’ambiente si rinnova ed assume una connotazione più moderna e nello stesso tempo si va a lavorare sulla riduzione dell’umidità scegliendo piante predisposte allo scopo.